ottobre 2017 novembre 2018

INCONTRI / SCUOLE / LICEO MELCHIORRE GIOIA

14/02/2018

Liceo Scientifico Melchiorre Gioia (http://www.liceogioia.it/ )

14 febbraio 2018 dalle ore 14.00 alle ore 16:00

Prof. Franco Marzaroli (Liceo Melchiorre Gioia)

Interventi:

ass. Paolo Garetti (Assessore ai Lavori pubblici, Manutenzione, Impianti sportivi del Comune di Piacenza)

arch. Giovanna Achilli (Comune di Piacenza),

arch. Simona Andreaus (Comune di Piacenza),

arch. Franz Bergonzi,

Valentina Arosio, restauratrice (Kairos Restauri)

 

Il primo incontro con gli studenti delle Scuole Superiori si è svolto il 14 febbraio 2018 al Liceo Melchiorre Gioia di Piacenza. L’incontro, all’interno del programma di alternanza scuola-lavoro dedicato agli studenti, è stato reso possibile grazie alle collaborazione del Liceo e del prof. Marzaroli che ha aperto e guidato l’incontro, illustrandone i punti di interesse per le classi coinvolte. L’ass. Paolo Garetti del Comune di Piacenza ha introdotto il tema illustrando il quadro generale che riguarda l’importanza strategica del recupero dell’ex Chiesa del Carmine all’interno del comparto nord della città di Piacenza. Gli architetti Giovanna Achilli e Simona Andreaus del Comune di Piacenza hanno illustrato alcuni aspetti legati al cammino tecnico e burocratico del bando e dell’aggiudicazione dei lavori, oltre al futuro bando che determinerà l’assegnazione della gestione.

L’arch. Franz Bergonzi e la restauratrice Valentina Arosio hanno presentato agli studenti il percorso globale che parte dall’analisi preliminare dell’edificio e arriva sino al cantiere attualmente operativo. Partendo dal rilievo laser scanner, l’analisi del degrado, gli obiettivi di recupero e riuso, il progetto che si è aggiudicato il bando del Comune di Piacenza, l’ATI (Associazione Temporanea di Imprese) che ha vinto l’aggiudicazione dei lavori e il progetto di comunicazione che caratterizza l’intero progetto. Con un focus particolare sul restauro, illustrando strumenti e tecnologie di diagnosi e tecniche applicate a murature, decorazioni, fregi e affreschi.

Durante tutto l’intervento è stata data particolare attenzione a trasferire informazioni ed esperienze personali sul tema delle professioni coinvolte in un progetto come il recupero della ex Chiesa del Carmine per restituire un quadro realistico e funzionale ad un orientamento per i futuri scenari formativi degli studenti presenti.